Eduardo Souto De Moura

Architetto portoghese, dopo aver collaborato con Alvaro Siza, apre il proprio studio nel 1980. Tra le numerose architetture che ha realizzato si ricordano la Casa a Moledo (1991-98), la Casa del Cinema Manoel de Oliveira a Viana de Lima (1998-2003), lo Stadio municipale di Braga (2000-03) e l’Edificio per Uffici in Avenida Boavista a Oporto (2003-08).
Già dal 1981 all’attività di progettazione affianca l’insegnamento: stabilmente, come professore della Facoltà di Architettura dell’Università di Oporto; come docente invitato, in prestigiose istituzioni accademiche a Parigi, Dublino, Harvard, Zurigo e Losanna.
Ha conseguito importanti riconoscimenti internazionali tra cui la Medaglia d’Oro Heinrich Tessenow nel 2001 e il Pritzker Architecture Prize nel 2011.