Philippe Nigro

Nuove intersezioni litiche


philippe nigro intersezioni

Dettaglio di una seduta in pietra disegnata da Philippe Nigro per Casati Gallery, 2015 (materiali e lavorazioni Pibamarmi)

Il design del mobile di Philippe Nigro è caratterizzato da composizioni scultoree di forme ruotate, intersecate e parzialmente fuse, in un gioco plastico dove le variazioni materiche o cromatiche sottolineano i processi di compenetrazione dei piani o dei volumi. Tale ricerca formale, sviluppata nei primi anni Duemila a partire dal tema dell’imbottito, approda nel 2010 a Saturnia, collezione in pietra per il bagno ideata per Pibamarmi, e continua oggi ad esplorare il mondo litico con una raffinata edizione di arredi concepiti per la Casati Gallery di Chicago.

philippe nigro intersezioni

Philippe Nigro, schizzi di sedute in pietra per Casati Gallery, 2015

philippe nigro intersezioni

Sedute in pietra disegnate da Philippe Nigro per Casati Gallery, 2015 (materiali e lavorazioni Pibamarmi)

In quest’ultimo caso il designer francese ha progettato due sedute e un tavolo nei quali, oltre alla più diretta metafora dell’imbottito, sono ravvisabili ulteriori stimolanti assonanze morfologiche e compositive, da quella dei fenomeni erosivi dei ciottoli a quella delle disposizioni organiche delle piante lithops, le cosiddette “pietre viventi” dell’africa meridionale. Le panche sono interamente costituite da monoliti di Grigio Portaluppi, Pietra Gray, Nero Marquinia e Pietra Lavica. Il tavolo ha un ripiano composto da elementi lapidei di Bronze Gray, Grigio di Tunisi ed Ebano, sostenuti da gambe metalliche.

philippe nigro intersezioni

Tavolo basso in pietra disegnato da Philippe Nigro per Casati Gallery, 2015 (materiali e lavorazioni Pibamarmi)

Le pietre sono accuratamente modellate in forma di corpi smussati con finiture superficiali rullate o patinate a richiamare le consistenze tessili del velluto o della seta. Le forniture dei materiali e le lavorazioni sono di Pibamarmi. Gli arredi sono pezzi esclusivi della Casati Gallery di Chicago, la galleria di Ugo Casati che dal 2003 propone al pubblico americano una selezione di opere d’arte e di oggetti di design italiani realizzati dal secondo dopoguerra ad oggi.

di Davide Turrini



BIOGRAFIA PHILIPPE NIGRO Nato a Nizza, ha studiato arti applicate e product design a Lione e a Parigi. La sua attività si divide tra Italia e Francia. Dal 1999 al 2012 collabora con Michele De Lucchi, sviluppando progetti di design di prodotto, mobili ed interni per Olivetti, Siemens, Poltrona Frau, Artemide, Danese e Poste Italiane. Dal 2005 alcuni suoi progetti sperimentali sono sostenuti dal VIA Francese (Valorizzazione dell’Innovazione nel mobile); prodotti nati in questo contesto, come il divano Confluences e le sedie Twin-Chairs per Ligne Roset, entrano nelle collezioni del Musée des Arts Décoratifs e del Centre Pompidou di Parigi. Firma creazioni per De Castelli, Felicerossi, Pibamarmi, Serralunga e Skitsch. Tra il 2012 e il 2014 disegna la lampada Nuage per Foscarini, il divano Pilotis per De Padova, le lampade Clochette e Céleste per Baccarat e, per Hermès, la collezione “Les Nécessaires d’Hermès”.